Newsletter
pubbl-2-1
8 settembre 2020

Caso di studio di ingegneria di processo delle operazioni nei siti di lavoro attraverso il data mining e la realtà aumentata

Le modalità di velocizzazione e ottimizzazione delle prestazioni delle attività, si basano sull’automazione dei processi di digitalizzazione e nella strutturazione dell’acquisizione dei dati per le future analisi di Business Intelligence. Queste strategie debbono essere focalizzate sulla mappatura dei processi attuali dell’industria e sulla definizione di nuove procedure legate alla digitalizzazione e automazione del flusso di dati derivanti dall’innovazione tecnologica. Questo consente alle aziende di ridurre di costi delle risorse umane, di replicare facilmente i dati, renderli più fruibili da tutti e facilmente rintracciabili, e organizzare le informazioni in modo funzionale all’ottimizzazione del lavoro.

Nel caso di studio proposto, le tecnologie utilizzate nel progetto sono state: la mappatura dei processi, che ha richiesto la collaborazione fra ricercatori e risorse umane interne per l’individuazione dei processi in essere dell’azienda, l’utilizzo di un database ERP, per poter integrare e collegare la nuova piattaforma agli automatismi di trasferimento dati, il BMP, che ha consentito la mappatura dei processi sia staticamente che dinamicamente (quando è collegato un data mining), un APP, per il trasferimento dei dati al database in modo capillare e l’utilizzo di smartglasses, per accelerare le operazioni del posto di lavoro aumentando la realtà e rendendola interattiva, l’estrazione dei dati e l’analisi, che ha permesso di costruire dei set di dati di addestramento per il modello di analisi della Business Intelligence.
L’obiettivo della pubblicazione scientifica è quello di mostrare i risultati progettuali di un caso di studio riguardante la ricerca e sviluppo applicata alla reingegnerizzazione dei processi produttivi industriali. In particolare è stato analizzato un progetto industriale che valorizza la differenza fra conoscenza di base e acquisizione di conoscenza innovativa, dove il primo è necessario per migliorare i processi produttivi effettivi e il secondo è fondamentale per l’ottimizzazione dei processi. A partire dai processi di mappatura “AS IS” (o quelli di attuale utilizzo), il documento di occupa della progettazione di specifiche che consentono di acquisire conoscenze di data mining, applicazione di immissione dati e tecnologia a realtà aumentata. L’attenzione è focalizzata sui casi di utilizzo del data mining e sulla tecnologia smartglass. Al fine di accelerare ulteriormente il flusso e l’elaborazione dei dati, il data mining e la realtà aumentata possono essere implementati con procedure standard di estrazione, trasformazione, caricamento dati e con strumenti di automazione dei processi robotici per la digitalizzazione. Il documento, in allegato, è relativo ai risultati preliminari riguardanti la formulazione delle specifiche di progetto e la progettazione dell’architettura, descrivendo tutti gli elementi della tecnologia proposta e tutti i passaggi necessari per formulare il progetto di ricerca e sviluppo.

Effettua il download della pubblicazione.

Info sull’autore

Newsletter
 
Lo Smart Glass è una nuova tecnologia “Hand Free” che fornisce un supporto alle attività e alla risoluzione di problematiche...
 
La soluzione “Smart Bracelet”, ideata dalla Dyrecta Lab, segnala il mancato rispetto della distanza di sicurezza tra due soggetti che...
 
Monitoraggio sicuro è una Piattaforma Software supportata da dispositivi Hardware, sviluppata per far parte integrante della vita quotidiana dei cittadini...
 
Dalla Regione Puglia 13 milioni di euro per il nuovo incentivo denominato Innoprocess nato per incentivare e sostenere gli investimenti in...
 
Intelligenza Artificiale e Reti Neuronali analizzano immagini digitali o real-time, per identificare una persona e riconoscerla in futuro. Il riconoscimento...
 
La definizione di Smart City è stata dichiarata dall’Unione Europea come l’inclusione di 6 dimensioni: Smart People: Il modello prevede...
 
Nell’articolo scientifico   vengono analizzate le variabili in grado di avere un impatto in termini di “Risorse Umane”, facendo riferimento a 36...
 
Si è svolto da poco il Demo-Lab di HYDRO RISK LAB, progetto finanziato dalla Regione Puglia e coordinato scientificamente dall’Istituto...
 
A Terni nasce il primo negozio Umbro Verde e Hi-Tech. Nato da una idea di Davide Milani, professore dell’istituto tecnologico...
 
Crescono i lavoratori con educazione terziaria. Tuttavia l’intelligenza artificiale e l’abbassamento degli standard formativi di scuola e università potrebbero comportare...
 
La realtà aumentata si definisce come la visione di un ambiente fisico reale medianti dispositivi che seguono la realtà tramite...
 
L’intervento del Ministero dello Sviluppo Economico mira alla realizzazione di progetti di valorizzazione di disegni e/o modelli registrati l’Ufficio Italiano...
 
Le modalità di velocizzazione e ottimizzazione delle prestazioni delle attività, si basano sull’automazione dei processi di digitalizzazione e nella strutturazione...
 
Sempre di più si parla di predizione dello stato di salute, di qualità della vita e di supporto alle decisioni...
 
La situazione in Puglia per quanto riguarda la Xylella Fastidiosa, non smette di avanzare. Le zone infette arrivano fino a...
 
L’OIC-24 è un principio contabile per il trattamento delle spese di ricerca e sviluppo nel bilancio di esercizio. In sintesi...
 
Il Machine Learning può essere sintetizzato come la capacità della macchina (e quindi del computer) di apprendere automaticamente, senza essere...
 
L’intervento del Fondo per la crescita sostenibile per i progetti di ricerca e sviluppo nell’ambito dell’economia circolare di cui alla...